Il Consiglio Federale approva l'introduzione della nuova tessera "Cavallo Sportivo"

Martedì, 01 Gennaio 2019 18:07

Il Consiglio Federale, riunitosi il 21 dicembre 2018 ha approvato l'introduzione della "Tessera Cavallo".

La tessera è valida per un solo equide è potrà essere emessa esclusivamente dalle Asd attraverso il nuovo software in progettazione "Tesseramento del Cavallo Sportivo" disponibile dal 10 gennaio 2019 al costo di € 30,00 (trentaeuro) e sarà valida fino al 31 dicembre dell'anno di emissione.

Ricordiamo che la registrazione è obbligatoria ai fini delle agevolazioni fiscali previste per le Asd e le Ssd in seguito alla Circolare n.18 emanata il 1 agosto 2018 dall’Agenzia delle Entrate che ha posto l’attenzione sulle norme relative al mondo dello sport dilettantistico, confermando e precisando ulteriormente alcuni argomenti già trattati in precedenti circolari e risoluzioni, introducendo anche alcuni elementi di novità volti ad ottenere una applicazione certa delle norme tributarie relative alle associazioni e società sportive dilettantistiche.

I punti affrontati dalla circolare in merito alla corretta applicazione delle disposizioni dell’art.148 del TUIR possono essere così sintetizzati:

1. Le agevolazioni di cui all’art. 148, comma 3, del TUIR;
2. Devoluzione del patrimonio;
3. Democraticità del rapporto associativo;
4. Proventi derivanti dalle attività di custodia di animali e attrezzature sportive;
5. Cessione dei diritti delle prestazioni degli atleti;
6. Cessione dei diritti di partecipazione ai campionati.
1 – Le agevolazioni di cui all’art. 148, comma 3, del TUIR.
Il comma 3 dell’art. 148 del TUIR stabilisce la non imponibilità ai fini IRES dei proventi derivanti da talune prestazioni rese dalle ASD e SSD, quando ricorrano i seguenti presupposti:
- Prestazioni svolte da ASD e SSD riconosciute dal CONI;
- Cessioni di beni e prestazioni di servizi rese a favore degli iscritti, associati, partecipanti ovvero di altre associazioni che svolgono la medesima attività e che fanno parte di un’unica organizzazione territoriale o nazionale, dei rispettivi associati o partecipanti e dei tesserati delle rispettive organizzazioni nazionali (FSN, DSA, EPS)
- Le attività devono essere svolte in diretta attuazione degli scopi istituzionali.

Per  l’Agenzia la "custodia di attrezzature o il ricovero di animali"  svolti dall’associazione o dalla società sportiva dilettantistica senza fini di lucro (il tipico esempio è quello dei cavalli negli sport equestri) possono essere considerati attività rientranti tra quelle rese in diretta attuazione degli scopi istituzionali (e quindi agevolabili ai sensi dell’articolo 148, comma 3, del Tuir) a condizione che vi sia l’effettivo utilizzo dell’attrezzatura, del bene o dell’animale nella pratica sportiva dilettantistica nonché la loro IDENTIFICAZIONE come idonei alla pratica sportiva da parte della Federazione Sportiva Nazionale di appartenenza. 

La Fitetrec-Ante, da sempre vicina ai suoi centri ed ai suoi tesserati, al fine di agevolarne l'attività, ha stabilito un costo simbolico a carico delle Asd per la "tessera cavallo"  intervenendo con urgenza nella realizzazione del software dedicato che ripetiamo sarà on line dopo il 10 c.m.

Alleghiamo delibera nuovi costi 2019 e cogliamo l'occasione per rinnovare gli auguri a tutti per un sereno e proficuo 2019 !

Posted by Romina R. Ufficio Stampa Fitetrec-Ante