Principali decisioni del CF n. 3-2020

Lunedì, 08 Giugno 2020 11:46
Si è svolta venerdì 5 giugno 2020, alle ore 14.30, in videoconferenza, la riunione del Consiglio Federale n. 3-2020.

Hanno preso parte alla riunione il Presidente Federale, Alessandro Silvestri, i VicePresidenti Amos Menabò e Riccardo Scorsone ed i Consiglieri Michele Cilumbriello, Roberto Cinquegrana, Sandrino Filacchione, Ernesto Fontetrosciani, Antonio Rosato, Tiziana Volpi.

Erano presenti anche i Revisori di Conti di nomina CONI, Dott.ssa Francesca Michela Maurelli e Dott. Vittorio Romani. Assente giustificato il Presidente del CRC, Dott. Raffaele Turturro.

Ha curato la stesura del verbale il Segretario Generale, Nada Vallone.

 

Queste le principali decisioni:

Approvazione verbale seduta precedente

Il verbale della seduta n. 2-2020, con l’astensione degli assenti alla riunione del Consiglio Federale svolta il 6.03.2020, è stato approvato all’unanimità.

 

Comunicazioni del Presidente

La gestione dell’emergenza sanitaria verificatasi a seguito della pandemia COVID-19 è stata gestita seguendo le indicazioni del Governo e in particolare dei Ministeri della Salute, delle Politiche Agricole e dell’Ufficio dello Sport della Presidenza del Consiglio. È stato anche necessario un lavoro di raccordo con i Presidenti Regionali per mettere a sistema le ordinanze regionali con quella nazionale. Il prossimo step riguarda la ripresa delle attività agonistiche, che presumibilmente dovrebbe avvenire nella seconda metà di giugno. Attendiamo a tal proposito un nuovo DPCM per la prossima settimana. Naturalmente non c’è alcuna ufficialità ma riprendendo il Campionato di Calcio non si vede perché non possano iniziare anche le attività agonistiche delle altre Federazioni. A tal fine è già stato predisposto il protocollo contenente le linee guida per la ripresa delle competizioni inviato all’Ufficio per lo Sport per la validazione in data 25 maggio che ha ripreso le linee guida adottate dal MIPAAF per la ripresa delle competizioni negli ippodromi. Naturalmente non c’è un obbligo da parte dei Comitati Regionali a riprendere l’attività agonistica. Si confida in un pieno ritorno alla normalità nel mese di settembre e pertanto al momento non ci sono motivi ostativi al rinvio delle finali dei Campionati Italiani per le quali sarebbe pertanto opportuno decidere di far accedere gli atleti senza l’obbligo del requisito della qualificazione ai Campionati Regionali. Dal punto di vista economico sono state distribuite ai centri associati da parte di alcuni Comitati Regionali, in accordo con la Federazione nazionale, risorse economiche, inizialmente destinate alle attività sportive regionali, sia attraverso un contributo economico sia materiale. Altri Comitati Regionali hanno preferito destinare le somme per dare un aiuto economico in vista delle finali di Campionati Italiani. Allo stato, comunque, risulterebbe che solo FITETREC ANTE e FISE hanno erogato contributi economici ai propri centri e in percentuale è stata la nostra Federazione ad erogare di più. Altre Federazioni hanno previsto invece interventi per la prossima stagione agonistica.

A livello internazionale la FITE per ora non ha sospeso lo svolgimento del Campionato Europeo di MdL e la gara europea di MT che si dovrebbero tenere a fine di settembre in Francia. Si valuterà successivamente la partecipazione alla manifestazione e i budget di spesa.

Ad oggi sono state confermate il Salone del Cavallo Americano a Cremona, nella seconda settimana di settembre, e Fieracavalli a Verona, nei giorni 6-7-8 e 13-14-15 novembre 2020. Nel primo we sarebbero in programma gare di Salto ad ostacoli ed il Turismo Equestre; nel secondo le attività legate alla Monta Western (TP, Barrel, Ranch Sorting) e altre attività che la FITETREC-ANTE volesse portare. Non si conosce ancora l’entità dei costi per la partecipazione. Il Consiglio Federale si è riservato di decidere in seguito la partecipazione della Federazione agli eventi.

Per ciò che concerne le votazioni per il rinnovo delle cariche sia dei Comitati Regionali che del Consiglio Federale, lo spostamento dei Giochi Olimpici al 2021, ha fatto sorgere la problematica se anche le elezioni degli organi federali fossero da rinviare. Ad oggi nessuna decisione è stata presa e si ritiene che nel prossimo Consiglio e Giunta CONI del 23 giugno p.v. verrà adottato qualche provvedimento. Ad oggi rimane il divieto di svolgimento delle assemblee.

Dai colloqui avuti con il Ministro dello Sport Spadafora, è emersa la necessità di presentare da parte del Governo una legge di riforma dello Sport. Ciò dovrebbe avvenire nel prossimo mese di luglio. Il riordino del sistema potrebbe pertanto modificare ulteriormente il panorama della situazione.

Per quanto riguarda il discorso economico, oltre agli strumenti già emanati e pubblicizzati dalla Federazione, al momento è stato annunciato l’erogazione di un contributo a fondo perduto, rispondendo così alle richieste del mondo sportivo tra cui la nostra Federazione, da parte del Governo. Dalle informazioni in nostro possesso il contributo verrà erogato direttamente dal Governo per il tramite di Sport & Salute direttamente alle ASD/SSD e l’Ufficio per lo Sport dovrebbe dare comunicazioni delle modalità, tempi e requisiti per l’assegnazione il prossimo 8 giugno 2020. Al momento non sono previsti ulteriori contributi se non la possibilità per la Federazione di utilizzare il contributo destinato al progetto “Sport di tutti” (pari al 5 % del contributo totale) per l’emergenza Covid-19.

Il Consiglio Federale ha deciso, a maggioranza, di preparare l’istruttoria per la richiesta del mutuo light messo a disposizione dall’Istituto per il Credito Sportivo al tasso di 1,12% della durata di 6 anni. In caso di accettazione della domanda, tale mutuo, dell’importo di circa 300mila euro (importo massimo trattandosi del 25% del fatturato), sarebbe da restituire con rate a decorrere dal 1 gennaio 2023. All’esito dell’istruttoria, dell’esame delle condizioni e della modifica del budget 2020 e dopo aver analizzato la sostenibilità del pagamento delle rate, il CF delibererà se accedere o meno al mutuo definendo le modalità di utilizzo del mutuo.

Da una prima analisi finanziaria, alla fine di maggio, l’emergenza sanitaria COVID-19 ha provocato mancate entrate per circa 200mila euro. Nella speranza che la ripresa dell’attività riporti a ripristinare un corretto flusso economico sarà necessario comunque rimodulare il budget preventivo 2020 all’esito del quale si potranno valutare anche la fattibilità di nuove iniziative a sostegno a valere dall’anno 2021.

Il Progetto per i Centri Estivi “Bimbi Equi”, realizzato in collaborazione con Cristina Rugge, sta riscuotendo molto successo.

Ratifica delibera atti amministrativi

Il CF ha ratificato all’unanimità le Delibere d’urgenza del Presidente Federale n. 10/2020PF – 11/2020PF – 12/2020PF – 13/2020PF – 13°/2020PF – 14/2020PF – 15/2020PF – 16/2020/PF.

Il CF ha deliberato di non presentare appello avverso la sentenza del Tribunale di Forlì, che ha condannato l’ex Presidente Federale Spinelli a versare alla Federazione 150mila euro oltre le spese legali.

 

Situazione Comitati Regionali

I Comitati Regionali sono stati sollecitati dalla Segreteria ad inviare i rendiconti approvati dai rispettivi Consigli Regionali. Alcuni di loro hanno già ricevuto un anticipo del contributo per l’attività 2020.

È importante che i Comitati Regionali comprendano che i loro impegni di spesa devono essere saldati entro l’anno con i fondi in dotazione nell’esercizio in corso.

 

Situazione Discipline - Manifestazioni

2x20: Il CF delibera all’unanimità di inserire quale disciplina sperimentale il 2x20. La disciplina farà parte del dipartimento Monta western, settore Stock. Viene approvato a maggioranza il regolamento con la possibilità di apportare ulteriori modifiche.

ARCIERI A CAVALLO: La Federazione ha aderito ad un Progetto Europeo Erasmus. Il Campionato Internazionale si svolgerà organizzando nel Paese di appartenenza la gara e i risultati verranno messi a confronto per aggiudicarne la Nazione vincitrice.

 

Incarichi e convenzioni

Il CF ha dato mandato al VicePresidente Scorsone di trattare con Alfercom l’offerta ricevuta a seguito della richiesta di preventivo per l’implementazione delle funzionalità del sistema gestionale, resasi necessaria a con l’introduzione delle novità introdotte per i nuovi Maneggi Stagionali e per la nuova Tessera Settimanale.

 

Alle ore 17.30 il Consiglio Federale termina i propri lavori. Il prossimo Consiglio Federale si svolgerà, sempre in modalità telematica, il 30 giugno 2020.