Organizzazione dei concorsi di interesse nazionale, nuovo Protocollo dei comportamenti

Lunedì, 26 Ottobre 2020 21:33

Pubblicato il nuovo PROTOCOLLO DEI COMPORTAMENTI da tenere per la organizzazione dei concorsi di competenza della Federazione Italiana Turismo Equestre Trec ANTGE durante l'emergenza epidemiologica in vigore dal 26 OTTOBRE 2020 e fino a nuova comunicazione.

Si prega di scaricare il Protocollo integrale allegato o CLICCA QUI e di prendere nota della nuova "Autodichiarazione"

1 - PREMESSA

Il presente documento costituisce il protocollo redatto dalla Federazione Italiana Turismo Equestre TREC ANTE da adottare dagli Enti associati alla Federazione per l’attività di organizzazione dei concorsi contenente le istruzioni operative volte ad assicurare la gestione in sicurezza di tutte le attività correlate all’organizzazione dei concorsi di interesse nazionale al fine di contenere i rischi di contagio nell’ambito del fenomeno epidemiologico COVID-19. Nel redigere il presente protocollo si è tenuto conto delle Linee Guida dell’ Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri emanate il 4 maggio 2020 e il 20 maggio 2020, delle Linee Guida del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la ripresa dell’attività ippica, del Rapporto “Lo Sport riparte in sicurezza” redatto dal CONI e dal Politecnico di Torino e dei protocolli già emanati dalla FITETREC ANTE per gli allenamenti degli atleti agonisti e per la gestione del circolo ippico a seguito delle riaperture degli impianti sportivi.

La finalità del presente documento è di suggerire le linee guida per gestire in sicurezza l’organizzazione di un concorso e gli accessi agli impianti dei Circoli associati alla Federazione da parte dei dirigenti, tecnici federali, atleti agonisti, accompagnatori, giudici, segreteria e operatori al fine di limitare al minimo il rischio prodotto dal COVID 19 in seguito alla normativa emanata ad oggi da Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio, CONI e Federazione Medico Sportiva Italiana di cui il presente documento è una rielaborazione. Si rammenta che la prima misura di protezione, da cui dipendono tutte le altre, è il SENSO DI RESPONSABILITA’ di ogni tesserato.

Le misure di prevenzione e protezione sono finalizzate alla gestione del rischio di contagio all’interno del Circolo. Esse devono essere adottate sulla base delle specificità sportive emerse dalla fase di analisi del rischio, avendo ben presente che le misure di prevenzione e protezione non vanno intese come tra loro alternative ma quali dotazioni minime ai fini del contagio in relazione alla attuale situazione epidemiologica in atto. Allo stato, le principali misure di prevenzione del contagio consigliate dalle autorità sanitarie sono il distanziamento, l’igiene delle mani (anche per il tramite dell’utilizzo di dispenser di detergente) e delle superfici e la prevenzione della dispersione di droplets tramite l’utilizzo di mascherine e visiere. Tali misure di mitigazione del rischio sono però di difficile attuazione in molti momenti della pratica sportiva, anche in fase di allenamento per tutti i livelli di pratica, da quella amatoriale a quella professionistica. In particolare, l’utilizzo di mascherine e visiere è spesso incompatibile con il carico metabolico e con il gesto sportivo.

N.B.: TUTTI I CONCORSI NON DI INTERESSE NAZIONALE SONO SOSPESI SINO AL 24 NOVEMBRE 2020