Equiturismo, la ripartenza del turismo rurale italiano passa dai cavalli

Mercoledì, 23 Giugno 2021 12:33

Nell’anno del Green Tourism molti stranieri e italiani vorranno trascorrere le proprie vacanze nelle campagne del bel paese. L’agriturismo sarà certamente tra le sistemazioni preferite e tra natura, tradizioni eno-gastronomiche e storia, l’equiturismo sarà tra gli sport all’aria aperta più gettonati.

Il Turismo Equestre, anello di congiunzione tra uomo e natura, potrebbe ricevere finalmente l’attenzione che merita diventando una valida alternativa per il rilancio della microeconomia nelle zone rurali e turistiche meno “griffate”.

Tra i centri federali che da sempre promuovono e hanno a cuore il Turismo Equestre vi è Crete Gialle Horses, Asd di Fernando L'Arco che promuove diversi viaggi di uno o più giorni nel centro Italia. Non ultimo il che dal porterà gli appassionati dell’equiturismo alla scoperta di territori unici a ridosso del Parco uno dei tre parchi nazionali presenti in Abruzzo e Lazio e l*unico parco nazionale esistente in Molise, noto a livello internazionale per il ruolo avuto nella conservazione di alcune tra le specie faunistiche italiane più importanti, quali il lupo, il camoscio di Abruzzo e l*orso bruno marsicano.

Un emozionante viaggio che attraverserà antichi borghi montani e vallate mozzafiato, in zone ancora tutte da scoprire ma certamente di grande fascino e suggestione, tra catene montuose che alternano vette tondeggianti, tipiche dell'Appennino, a pendii dirupati di altitudine tra i 900 e i 2.200 ms.l.m di altitudine.

Per le info e programma: https://www.cretegiallehorses.com/programma-trekking-e-corsi.html

Guida equestre Federale: Fernando L’Arco Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Posted by Romina R. Ufficio Stampa Fitetrec ANTE