Il TREC riparte a gonfie vele

Martedì, 26 Aprile 2022 19:44

1° Tappa Campionato Italiano TREC 2022 e TREC Giovanissimi 2022

Presenti alla gara anche i Commissari Tecnici del TREC e del TREC Giovanissimi Giampietro Magagnini e Riccarco Marcone per osservare le attività svolte e monitorare gli atleti da selezionare in vista dei mondiali che si svolgeranno a fine agosto in Francia

 

Il 22-23-24 aprile, presso il Centro Fattoria Argentina a Villa Bartolomea (VR), si è svolta la prima tappa del Campionato Italiano TREC e TREC Giovanissimi

Le premesse di un bellissimo evento che segnasse il forte impegno della Federazione per la promozione della Disciplina principe della Fitetrec-ante c’erano tutte, sostenute dalla numerosità dei partecipanti, che hanno superato le cento iscrizioni.

Solo le condizioni metereologiche destavano qualche preoccupazione nel team dell’organizzazione, in quanto era prevista tanta pioggia per quel fine settimana. In ogni caso, tutto era pronto per la prima Tappa di Campionato Italiano 2022.

Il venerdì, dal primo pomeriggio sono iniziati gli arrivi degli atleti che hanno rappresentato molte regioni italiane. Dalle presenze molto numerose di Lazio, Lombardia, Friuli Venezia e Giulia, Toscana e Veneto, alle Marche, Umbria ed Emilia-Romagna, comunque rappresentate pur con minori presenze.

Sistemati i cavalli sono iniziate le procedure pre-gara che comportano gli adempimenti in Segreteria di Gara e le visite veterinarie in vista della P.O.R. (Prova di Orientamento e Regolarità) del sabato mattina.

Alla sera, le condizioni meteo sono peggiorate e durante la notte ha piovuto tanto, così da far presupporre una prova di orientamento “bagnata”.  Invece, la mattina successiva, un timido sole ha consentito di svolgere la prova al meglio. Alle 8:30 il primo concorrente della categoria maggiore, la C4, è entrato in sala lettura carta e, a seguire, si sono succedute le partenze della POR per le categorie C2 e C1.

Nella Categoria maggiore, la C4, si è verificato un insolito pari-merito fra due “Senior” del TREC: Cristian Bonella dell’Umbria e Luca Fabbri dell’Emilia-Romagna che, pur giovani, hanno alle spalle una lunga esperienza nelle gare di TREC.  Nella Categoria C2 Lisa Pedrazzi, young rider della Lombardia, vince la prova di orientamento con 223 punti, mentre nella Categoria C1 (che per regolamento è separata per young e senior) vincono i padroni di casa del Veneto Giulia Gamba per gli Young con 229 punti e la squadra di Roberta Rossi, Lorenza gallo e Jessica Tomanin per i Senior con 238 punti.

Il territorio del basso Veneto, totalmente pianeggiante, non è particolarmente insidioso come può esserlo un territorio montano, ma per la prima tappa è stato ottimale sia per non affaticare troppo i cavalli alla prima gara e prepararli alle difficoltà crescenti, sia per i molti principianti che si sono cimentati per la prima volta ad una POR. In ogni caso, anche in un territorio pianeggiante, per i tracciatori è possibile inserire le giuste difficoltà tecniche.

Al rientro dalla POR, gli atleti hanno accompagnato alla visita veterinaria post-gara i loro cavalli e gli hanno concesso il meritato riposo in vista della seconda prova, la PPA (Prova di padronanza delle andature) prevista per le 17:00 del pomeriggio.

Dalle 14:00, si sono cimentati nella prova di orientamento i Giovanissimi. Tutte le categorie G1, G2, G3 e G4 del TREC Giovanissimi sono under-14 e, in base al Codice della Strada, non possono svolgere la POR a cavallo al di fuori di fondi chiusi e, pertanto questa prova viene effettuata a piedi. Per la categoria G4 dove tutti gli atleti hanno disputato la prova singolarmente, i primi due posti sono del Lazio con Angelica Beghelli che vince la POR con 129 punti e Marila Murgia seconda con 111 punti., quindi terza classificata Chiara Dorigatti del Friuli con 103 punti.  Nella cat. G3 il primo posto nella POR spetta invece alla squadra della Lombardia composta da Nicole Pelaia, Paolo Razzini, Nicole Lo Conte e Arianna Finotti con 134 punti. Secondi classificati la squadra di “casa” del Veneto con Elena Rossi, Eleonora Gambarin e Cecilia Zamperlin, ex-equo con la squadra del Friuli composta da Luna Manes, Jana Kuzmic, Anna Lombardi, Elia Graccogna e Swami Burgio con 131. Terza classificata altra squadra del veneto con Anita Scardoni, Martina Marchi, Chiara Zilvetti e Giovanni Donella con 119 punti.  Per la cat. G2 vince la POR la squadra della Toscana con Giada Tofan, Bianca Marri, Mario Pazzini e Selene Foirini con 134 punti, seconda la squadra del Lazio con Giorgia Bax, Cristiano Beghelli, Brando Calabro e Alessandro Manes con 133 punti e terza classificata la squadra composta da Natalia Vernarecci delle Marche e da Riccardo Boldrin del Veneto con 132 punti.

La grande presenza di “Giovanissimi” va nella giusta direzione per la creazione di un vivaio importante per questa Disciplina in modo che, fra qualche anno, siano tanti i giovani che possono passare alle categorie superiori.  La Federazione ringrazia quindi tutti gli istruttori federali che avviano i giovani al TREC e cercherà di supportarli al meglio nella loro importantissima funzione.

Il sabato si conclude con l’esecuzione della prova del “labirinto” per i Giovanissimi G3, G2 e G1 e la Prova delle Andature per le categorie C4, C2 e C1 e G4 Giovanissimi. La PPA della categoria maggiore, la C4 è stata vinta dall’emiliano-romagnolo Luca Fabbri che con il suo Sella Italiano Palleri del Sinis ha totalizzato 59 punti su 60 totali della prova, grazie anche ad un passo veramente veloce. Conquista lo stesso punteggio nella categoria C2 Giada Bressan del Friuli, in sella a Esperado, che vince la PPA mostrando 29 punti nel “passo” che non sono frequenti, specialmente in questa categoria. La PPA della Categoria C1 è vinta per gli Young Rider da Francesca Vigiani della Toscana con 32 punti e da Jessica Tomanin del Veneto con 33 punti per i Senior.

Per i Giovanissimi la PPA della cat. G4 vede vincitore Nicole de Reggi del Friuli, seguita al secondo posto da Ginevra Marcone e al terzo da Marila Murgia, entrambe del Lazio.  La prova del labirinto per la cat. G3 vede al primo posto Anna Lombardi del Friuli, al secondo posto Lavinia Fioretti e al terzo Rachele Falsini, entrambe della Toscana, mentre per la cat. G2 vince la prova del labirinto Asia Moroni della Lombardia, al secondo posto Bianca Marri e al terzo Giada Tofan entrambe della Toscana.

Un’altra nottata di pioggia fa temere il peggio ma, al mattino della domenica, il cielo è grigio ma non piove.  Il campo in erba, teatro della PTV (Prova di terreno vario) sembra tenere molto bene nonostante la pioggia e l’ultima prova inizia regolarmente con la Categoria C4.  A seguire le altre categorie del TREC, C2 e C1, quindi anche tutte le categorie dei Giovanissimi G4, G3, G2 e G1. Durante la giornata una pioggia intermittente ha messo alla prova anche i più giovani che, da veri atleti del TREC, non hanno esitato a montare comunque in sella.

La Prova di terreno vario della categoria C4 è vinta da Ilaria Landini della Lombardia che in sella a Nevado la Joya totalizza 100 punti. Nella categoria C2 vince Nicolo Giubilei dal Lazio in sella a Lauretta con 85 punti, mentre per la C1 Margherita Veronesi su Lamda, Lombardia, vince per gli Young Rider con 53 punti e Giada Pozzato su Ramon, Veneto, vince per i Senior con 76 punti.

La domenica si conclude con le premiazioni che vedono gli atleti sul podio per la classifica finale delle tre prove del TREC.  Per la cat. C4 vince la prima tappa del Campionato Italiano Luca Fabbri, Emilia Romagna con 374 punti, al secondo posto Ilaria Landini per la Lombardia con 347 punti e sul terzo gradino del podio Ramona Rodella, sempre della Lombardia, con 342 punti. Per la cat. C2 il podio vede sul gradino più alto Giada Bressan del Friuli con 325 punti, Gabriele Bonanni del Lazio con 301 punti al secondo posto  e Nicolo Giubilei, sempre del Lazio al terzo posto con 294 punti. Per la C1 Young Riders, vince la prima tappa Francesca Vigiani, Toscana, con 281 punti, seguita da Margherita Veronesi, Lombardia, con 276 punti e da Andrea Bernardini, Toscana, con 244 punti. Il podio Senior C1 è interamente del Veneto con il primo posto di Giada Pozzato con 336 punti, il secondo posto di Jessica Tomanin con 306 punti e Lorenza gallo terza classificata con 283 punti.

Per categorie dei Giovanissimi il podio della G4 è composto da Angelica Beghelli del Lazio al primo posto con 218 punti, Chiara Dorigatti del Friuli al secondo con 217 punti e, terza, Ginevra Marcone del Lazio con 150 punti. La G3 vede al primo posto Anna Lombardi del Friuli con 228 punti, Elia Graccogna, sempre Friuli, con 221 punti ed Elena Rossi al terzo posto con 215 punti. Vince la cat. G2 Giorgia Bax del Lazio con 208 punti, seconda Selene Fiorini della toscana con 206 punti e terzo Cristiano Beghelli del Lazio con 204 punti.

La Federazione ringrazia tutti i partecipanti: atleti, famiglie e accompagnatori, gli istruttori, i tracciatori, i giudici e tutto il personale di gara che si è impegnato per la riuscita dell’evento.

Un ringraziamento particolare a Mirco Fozzato de La Fattoria Argentina e al suo staff che ci hanno ospitato e si sono prodigati nell’organizzazione.